Menu
Interviste

Condivisione turistica: al via le interviste di Oidart.net

La forza contagiosa delle Case History

Ho sempre amato le Case History. Preziosa fonte di ispirazione, miccia che accende l’idea. Da business lontani dal tuo o contesti esteri, puoi vedere come è stata sviluppata un’idea, l’insight brillante che risolve una campagna pubblicitaria… per poi lasciarli sedimentare. Come sabbia leggera, in cui presto o tardi affiorerà la soluzione perfetta per migliorare la tua attività.

Perchè le Case History sono alleate di B&B e strutture ricettive

Nel settore turistico non è semplice trovare Case History, eccezion fatta per i grandi brand e i colossi internazionali. Per non parlare del segmento Bed&Breakfast, la cui offerta è polverizzata su tutto il territorio nazionale e raramente sotto i riflettori. Spesso capita di vedere Pagine Facebook abbandonate come vecchi centrini sulla credenza della nonna o dove generici saluti domenicali si susseguono senza cambi di passo. Molte strutture ricorrono al rapporto clientelare con l’OTA più potente, e si brinda ai clienti che tramite essa prenotano. Ma è un sorriso amaro e se ti fermi a riflettere capirai che non è questa la strategia migliore per rendere il tuo B&B o Agriturismo una struttura di successo.

come gestire un bed and breakfast

Serve una visione, servono obiettivi definiti con chiarezza e contestualizzati nell’anima che la struttura ha. Un’anima che, il più delle volte, coincide con quella dei proprietari. Perchè sono proprio loro il cuore dell’accoglienza e dell’ospitalità italiana, come ha sottolineato Alessio Carciofi nell’intervista che mi ha rilasciato. E se da un lato, come turista e marketer, mi spiace vedere tante occasioni sprecate, dall’altro nel settore turistico capita di imbattersi in persone brillanti, che ti parlano con entusiasmo del loro B&B nel quale ripongono sogni e progetti da sviluppare.

Sono quelle stesse persone con cui si crea empatia al primo sguardo, quelle che accolgono il turista e lo fanno sentire bene. Oppure mi imbatto in profili Instagram ben gestiti (una rarità!), una comunicazione social che pare cucita su misura da un bravo sarto (altra rarità) e sa alimentare un dialogo costruttivo con i followers, mantenendo relazioni con i vecchi Clienti e gettando le basi per acquisirne di nuovi.

[Tweet “La condivisione di esperienze crea idee e mette in circolo l’energia #hotel]

Nel turismo bisogna rinnovarsi, adeguando la propria strategia ai tempi che cambiano, come le abitudini degli ospiti. Oggi, ad esempio, gli over 55 non solo navigano su Facebook, ma sono anche un target molto interessante – perchè reattivo – per campagne Facebook Ads,  come ha puntualizzato Massimo Vichi nel corso del suo recente speech al NoFrills e come avevo già verificato personalmente nel corso di efficaci campagne che ho creato per un Hotel che, tra i segmenti di target, ha proprio le ‘Silver Fox’.

il blog per bed and breakfast

Evolvono gli schemi, si delineano nuovi contesti in cui le strutture ricettive devono operare. Dalla mia ammirazione per le eccellenze, le idee creative, la passione per il proprio lavoro, è nata la decisione di arricchire il mio blog con interviste agli operatori del settore e Case History, che si alterneranno con gli articoli più pratici e con le riflessioni che da sempre condivido con voi. A proposito, hai già letto l’intervista in cui Podere Argo parla del suo blog?

Al via una nuova sezione di Oidart.net dedicata a interviste e Case History

Una decisione che è affiorata nel corso dell’estate, quando ho iniziato a riflettere su quali nuovi contenuti creare per voi B&B e piccoli Hotel e Agriturismi che mi seguite. Ecco quindi l’idea di un punto di confronto, una terrazza sul mare in cui assaporare un drink parlando di turismo e condividendo esperienze con chi, come noi, le vive ogni giorno sulla propria pelle.

oidart case history e interviste

Perchè non l’ho fatto prima? Perchè il mio blog è dedicato ai B&B, e solo questo fatto protrebbe far pensare che stia mettendo in luce “miei Clienti”. Cosa non proprio simpaticissima e che forse potrebbe penalizzarne le condivisioni, specie in certi gruppi. Ma il mio obiettivo è essere – per quanto possibile – utile ai miei lettori e quindi… questa nuova avventura è oggi ai blocchi di partenza! Con regole precise però.

Il mio codice etico in 3 punti

  1. Le interviste sono a titolo gratuito: non è una vetrina a pagamento ma un punto di scambio e condivisione.
  2. Gli intervistati non sono miei Clienti ma persone che ho consociuto nel corso di soggiorni, contatti personali, eventi o sul web. In caso contrario, il tipo di rapporto verrà esplicitato con chiarezza.
  3. Se anche tu hai realizzato il tuo sogno aprendo un B&B, oppure lo vorresti fare; se vuoi raccontarmi la storia della tua struttura o dei tuoi successi, condividere la tua esperienza turistica con me e miei lettori, contattami! Sarò felice di conoscerti e, se ci saranno i presupposti, intervistarti perchè il mio blog è aperto a tutti gli appasionati di turismo 🙂

 

[contact-form-7 id=”611″ title=”Contatti”]

 

Leggi le interviste già pubblicate

Podere Argo – Maremma

Locanda del Viandante – Anghiari

3 Comments

Leave a Reply