Menu
Strategie

Turismo domestico 2021: un’opportunità da non sottovalutare

Il periodo complesso che stiamo vivendo impone al settore turistico, e ai gestori di Bed and Breakfast e piccole strutture ricettive in particolare, una profonda riflessione sul proprio modello di business.

Come sempre accade, cambiamento significa opportunità, specie per i first mover che le sanno cogliere con nuove tipologie di offerta turistica

Una partita che vede nell’estate 2021 una nuova fetta di mercato che, nell’impossibilità di viaggiare all’estero, opterà – sempre che le condizioni sanitarie lo permettano – per una vacanza in Italia

Si tratta di un target nuovo, da stupire e fidelizzare. 

Perchè sì, domani tornerà a tuffarsi nella frizzante movida delle Baleari o in ben più esotiche spiagge, ma non si dimenticherà della vacanza in quel bellissimo Bed and Breakfast non lontano da casa che, conquistato un posto speciale nei suoi ricordi, sarà diventato un buen retiro in cui trascorrere altre fughe dalla routine. 

Estate 2021: il nuovo scenario turistico

E’ probabile che nel breve periodo aumenti la richiesta di short-break e di staycation (o holystay: vacanza-lavoro), mentre le nuove sfide del turismo domestico saranno più complicate dello scorso anno, per via delle tante regole da rispettare in ambito turistico. Le destinazioni di prossimità entreranno in concorrenza, delineando un nuovo modo per proporsi con progetti concreti che mettano al centro il benessere personale del turista.

Chi gestisce un Bed and Breakfast dovrà anche essere flessibile e reattivo, per poter ricalibrare la propria offerta rapidamente in caso di sviluppi imprevisti dell’emergenza sanitaria.

 

Il turismo outdoor domestico

Nuovi valori si stanno affacciando, a braccetto con esperienze turistiche sempre più autentiche e “slow”:

  • la ricerca di prodotti a Km0
  • l’attenzione all’ambiente
  • il desiderio di rigenerarsi nella natura
  • la voglia di autenticità
  • la necessità di un’esperienza personalizzata
  • la ricerca di esperienze turistiche responsabili e lente, vicine a chi vive il territorio
  • l’importanza delle nuove tecnologie

Che nel turismo sia necessario proporre esperienze e non “vendere posti letto” lo sai da tempo. 

Ma forse non hai ancora riflettuto in profondità sui vantaggi che questo trend può effettivamente portare alla tua struttura ricettiva. Oggi è imprescindibile dare valore al turista in modo creativo, sorprenderlo con esperienze coinvolgenti. Meglio se outdoor.

Parlando con operatori del settore turistico, non di rado mi è capitato di cogliere come sottovalutassero le opportunità e le bellezze del proprio territorio, guardando con rammarico a località turistiche blasonate e di successo. Un successo che, però, è stato costruito negli anni con precise strategie di marketing turistico. 

Penso che, forse, non sia effettivamente semplice apprezzare le risorse del luogo in cui si è vissuti da sempre. Si danno per scontate come un bel quadro in salotto, che ormai non si nota più.

Ma basta un piccolo sforzo per mettersi, almeno per un attimo, nei panni del turista, che invece si stupirà per il bellissimo lago incastonato nelle Prealpi, il miele dell’apicoltore dietro la collina e l’artigiana del centro storico che da generazioni produce capi sostenibili con fibre naturali. Amerà il gin prodotto con le erbe locali, le passeggiate a cavallo alla scoperta di panorami suggestivi e la cucina locale dell’agriturismo in cui i suoi bimbi potranno conoscere gli animali da cortile. 

Perchè lui, il turista, arriva spesso da città inquinate, dove la routine frenetica toglie il fiato e il tempo non basta mai. Quel tempo “ritrovato” di cui è alla ricerca, e che rende il tuo Bed and Breakfast un’oasi in cui vivere esperienze.

 

Dagli attivatori latenti al turismo esperienziale

Non tutti i Bed and Breakfast si trovano in destinazioni turistiche. Ma ogni territorio ha tradizioni e tratti distintivi. Bisogna individuare gli attivatori latenti: quei punti di interesse minori intorno ai quali costruire esperienze immersive (e originali!) che portino il turista a sentirsi local, cittadino temporaneo. Un concetto molto interessante nato nell’ambito di Matera Capitale della Cultura 2019.

 

Qualche esempio? Te ne parlerò nel prossimo post.

 

No Comments

    Leave a Reply