Menu
Interviste / Social Media

Intervista a Il Giardino di Rebecca

Il Giardino di Rebecca

Ferrara è una città bellissima, che accoglie il turista con i profili dei suoi antichi edifici e lo seduce con i sapori della sua cucina. Qui Eleonora Bernasconi gestisce “Il Giardino di Rebecca”, B&B che propone camere e mini appartamenti immersi nella natura. Mi ha colpito subito la sua sensibilità nel gestire i canali social, l’amore per gli animali e la vision chiara che la guida nella gestione della struttura.

Vi lascio subito alle sue parole, che vi condurranno in interessanti riflessioni sul settore turistico, con tanti spunti dedicati ai B&B!

giardino-di-rebecca-ferrara-spa

  • Raccontaci la storia del tuo B&B: com’è nata l’idea e qual è l’anima della struttura?

Come spesso accade, un po’ per caso: ho ereditato una vecchia casa di campagna in disuso e in cattive condizioni, un tempo abitata dai miei nonni agricoltori che avevano un piccolo frutteto. Invece di vendere ho deciso di ristrutturare e adibirne una parte a B&B e un’altra parte è diventata la sede della mia piccola agenzia di traduzioni.

 il-giardino-di-rebecca-appartamenti

  • Il tuo lavoro di traduttrice dà una marcia in più all’accoglienza degli ospiti. Cosa pensi del livello di conoscenza delle lingue straniere nel settore turistico?

Io adoro chiacchierare con gli ospiti e la maggioranza degli ospiti stranieri conosce l’inglese, lingua di comunicazione ormai universale, quindi è abbastanza semplice dare loro informazioni sulla città o sugli eventi in programma, sulla visita dei dintorni o consigli su dove mangiare dato che mi reputo un’ottima forchetta ☺

È veramente un piacere per me intrattenermi con ospiti di provenienza diversa per conoscere anche un po’ della loro cultura e delle loro abitudini e il mio background di traduttrice mi facilita il compito! La conoscenza di lingue straniere nel settore hospitality credo sia migliorata negli ultimi anni anche se nelle piccole strutture extralberghiere tipo la mia non sempre gli host sono in grado di sostenere conversazioni in una lingua diversa dall’italiano.

bed-and-breakfast-il-giardino-di-rebecca-piscina

Parliamo di Social Media. Il profilo Instagram de “Il Giardino di Rebecca” rientra a pieno titolo tra i meglio gestiti tra quelli dei B&B. Il calendario editoriale alterna scatti della struttura a immagini del territorio, e poi fa capolino Oliver: la vostra simpatica mascotte. Avete l’account Instagram di tipo Business e oltre 2K followers.

il-giardino-di-rebecca-instagram

  • Quali sono i risultati in termini di immagine e di redditività?

    A dir la verità non ne sono sicura. Ho scoperto Instagram solo da qualche mese e sono autodidatta come è stato per Facebook prima e Twitter poi. Posso solo dirti che ho avuto qualche ospite specialmente straniero che ha detto di aver deciso di prenotare da noi dopo avere visto il nostro profilo e i nostri scatti del B&B e del giardino.

  • Gestisci direttamente l’account de Il Giardino di Rebecca? Quanto tempo richiede questa attività?

Gestisco direttamente tutti gli account social e mi piace farlo, credo sia importante rinnovarsi sempre e non rimanere ancorati alle proprie abitudini e consuetudini. Ormai la pubblicità su carta stampata credo sia morta e il proprio sito web non basta più, i nuovi turisti scelgono sempre più su Smartphone magari stimolati da un’immagine, da una descrizione anche solo di poche parole. Io in tutto mi ci dedico 30-60 minuti al giorno con costanza ma senza sentirlo come un obbligo.

bed and breakfast-ferrara-giardino

  • Sono ancora pochi i B&B italiani presenti su Instagram e, tra questi, molti lo sono in modo inefficace. Come ti spieghi questa situazione e cosa consiglieresti ai colleghi che gestiscono piccole strutture?

Di essere curiosi, di aver sempre voglia di imparare, solo così secondo me si riesce ad avere la mente aperta anche quando non si è più dei ragazzini. Io ho imparato frequentando corsi gratuiti, webinar, newsletter… e seguendo i consigli di chi come te ne sa più di me sull’argomento.

il-giardino-di-rebecca-beb

  • Chi sono i Clienti de Il Giardino di Rebecca? Coincidono con il target “ideale” della struttura, se ne avevi individuato uno?

Ho un target ideale e spero di raggiungerlo un giorno: persone di tutti i tipi e di tutte le età ma che scelgano consapevolmente il soggiorno in Bed & Breakfast e non perché lo ritengono una soluzione più economica rispetto alle altre oppure casualmente su Booking o altri portali di prenotazione!

Un B&B non riesce sempre a soddisfare le aspettative di chi crede di aver prenotato in un hotel e magari si aspetta una reception aperta h24, quindi di poter fare il check-in a qualsiasi orario del giorno e della notte, di avere il servizio navetta dall’aeroporto, di vedere il personale in divisa, di avere un cameriere che li serve ed eventualmente chiedere la colazione in camera o il quotidiano.

il-giardino-di-rebecca-ferrara-esterno

L’ospitalità in B&B è più familiare, più spontanea, meno formale, spesso i servizi tipo il parcheggio, il wi-fi, la colazione o le bici di cortesia sono inclusi nel prezzo, quindi rappresentano un bel risparmio per il cliente, il quale però dovrebbe rispettare alcune richieste del gestore senza stupirsi. Noi ad esempio chiediamo agli ospiti di concordare l’orario di arrivo specialmente nei weekend per non dover aspettare tutto il giorno inutilmente, invece molti ospiti non sono sensibili a questa richiesta e se ne dimenticano.

I giovani sono più facili da soddisfare come ospiti perché hanno meno pretese, le famiglie con bambini non sempre educati sono più impegnative, ma i più difficili da accontentare sono gli over 55. I miei preferiti ovviamente generalizzando? Le coppie giovani e i proprietari di animali che ospito volentieri perché non mi hanno mai provocato un problema. Questa è una mia personale classifica basata esclusivamente sulla mia esperienza di gestore

 

  • Ferrara è “la città delle biciclette” e la struttura è Bike Friendly. Sono aspetti presi in considerazione dai tuoi ospiti?

Sì, tantissimi usufruiscono delle nostre bici da maggio a ottobre e alcuni arrivano addirittura con la propria, cicloturisti anche da molto lontano.

giardino-di-rebecca-cicloturismo-bike-biciclette

  • Una riflessione sul ruolo dei B&B nel sistema turistico italiano. Quali sono le criticità e quali le potenzialità?

La normativa sul settore extralberghiero è frammentaria e diversa da regione a regione, quindi è veramente difficile per il turista avere le idee chiare su cosa trovare una volta arrivato in un B&B. Moltissimi B&B non professionali hanno l’obbligo di non avere più di 2-3 camere che di solito fanno parte dell’abitazione dove risiede il proprietario, quelli professionali chiamati Room & Breakfast dalla normativa dell’Emilia Romagna possono invece avere fino a 6 camere e il gestore risiede normalmente in locali diversi.

giardino-di-rebecca-dog friendly

La colazione dovrebbe essere confezionata (noi per fortuna ci riforniamo presso un panificio artigianale di vicinato) e servita monodose a meno che il gestore non abbia frequentato un corso di somministrazione alimenti e bevande, insomma tante differenze regionali che non aiutano a riconoscere l’identità del B&B. Questa è una criticità ma che potrebbe anche trasformarsi in “appeal”, cioè il visitatore scopre sempre posti unici, mondi diversi e non tante fotocopie dell’hotel standard a cui siamo spesso abituati a pensare.

 

  • La criticità maggiore?

Indubbiamente l’abusivismo, tanti si spacciano per B&B ma hanno l’autorizzazione per farlo? Io consiglierei ai viaggiatori più consapevolezza quando si scelgono le strutture in cui soggiornare per evitare brutte sorprese. Se si hanno dubbi chiedere sempre la ricevuta su cui deve comparire il timbro del gestore e diffidare dai prezzi troppo bassi. Chi evade ed è sconosciuto al fisco ovviamente avrà meno costi fissi e potrà offrire le camere a prezzi inferiori ma è corretto?

 


eleonora-bernasconi il giardino di rebecca

 

Eleonora Bernasconi

Ha sempre lavorato in proprio come imprenditrice e ha gestito dal 1987 un’agenzia di traduzioni che ha ceduto nel 2016. Nel 2010 ha ristrutturato questa proprietà (eredità dei genitori) che ha adibito a Room & Breakfast, aprendo nel 2011. Da sempre una passione per le lingue straniere, per i viaggi e per chiacchierare con le persone!

 

Il Giardino di Rebecca | Instagram | Facebook | Twitter | G+

No Comments

    Leave a Reply